La classifica dei libri

06.04.2022

Le classiche dei libri più venduti in Italia, che vengono pubblicate ogni settimana sui quotidiani più importanti, sono il luogo in cui i due mondi complementari dell'editoria, cultura e mercato, si incontrano più palesemente, dove la lettura diventa commercio e business.

Le classifiche dei libri sono una tradizione giornalistica del fine settimana e si riferiscono alle vendite della settimana precedente.

È interessante capire da dove vengono e come vengono fatte, ma bisogna ricordarsi che, a causa dei particolari meccanismi della distribuzione e della vendita dei libri, è quasi impossibile sapere davvero quante persone abbiano comprato un libro, se non a distanza di mesi o anni.

Le classifiche si basano su proiezioni di un campione statistico rilevante e non su un numero effettivo di copie vendute.

Il percorso dei dati comincia nel momento in cui la cassa della libreria campione emette lo scontrino e la vendita di quel libro viene registrata e confrontata con le informazioni editoriali di Messangerie italiane.

I risultati mostrati dalle classifiche non sono soltanto un veicolo promozionale di per sé, che dicono che un libro sta avendo successo e ne influenzano così l'acquisto da parte di altri lettori.

Prima ancora suggeriscono ai librai eventuali nuovi ordini e a editori e distributori di investire su consegne, promozioni e persino ristampe.